UNIONE SINDACALE DI BASE
PUBBLICO IMPIEGO

I punti del nostro Programma

  • 300 euro netti mensili di aumento salariale

  • Eliminazione di ogni vincolo sulla mobilità

  • Garanzia di uguali diritti tra personale di ruolo e precario

  • Diminuzione dei carichi di lavoro del personale ATA

  • Trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto

  • Stabilizzazione dei precari delle GaE, GPS, vincitori e idonei dei concorsi, Graduatorie I fascia ATA

  • Abolizione dei percorsi da 30/36/60 CFU

  • Abolizione del PCTO, della riforma degli istituti tecnici e professionali e del liceo del made in Italy

  • Abolizione dell’autonomia differenziata

I NOSTRI CANDIDATI

Lista VIII: personale docente scuola secondaria di II grado

Luigi Del Prete

Diplomato al Liceo Scientifico “C. Miranda” di Frattamaggiore e laureato alla Federico II di Napoli, docente di storia e filosofia presso il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Palermo, sindacalista dell’USB.
Il mio impegno politico inizia nel 2006, con le lotte contro i tagli del governo Gelmini nel comitato “Precari della scuola in lotta” di Palermo. L’occupazione del provveditorato di Palermo e il blocco dei traghetti sullo stretto di Messina sono stati i momenti più importanti di una mobilitazione storica, costruita insieme ai coordinamenti precari di tutta Italia.
Nel febbraio 2011 inizia la militanza in USB, con la decisione di costituire il settore Scuola all’interno della federazione USB di Palermo. Da Palermo inizia una storia sindacale di crescita numerica e politica, che mi porta in breve tempo a svolgere una funzione di direzione del settore scuola a livello nazionale, fino all’ingresso, con l’ultimo congresso, nell’Esecutivo Nazionale Pubblico Impiego. La stabilizzazione del personale precario, il ritorno dei docenti esiliati e l’opposizione al progetto di autonomia scolastica sono i nodi principali della lotta contro la devastazione della scuola pubblica statale che intendo continuare a condurre insieme a tutta la Confederazione dell’Unione Sindacale di Base.

Lista VIII: personale docente scuola secondaria di II grado

Giusy Versace

Sono un ingegnere elettronico di 45 anni e insegno informatica alla secondaria di secondo grado a Pistoia.
La mia attività è iniziata con le associazioni di docenti che lottavano contro la piaga del precariato. Le idee e le proposte di USB mi hanno portato a farne parte e continuo a fare politica sindacale da iscritta e militante, per portare avanti le giuste cause, a partire da quella della stabilizzazione dei precari, che rappresentano la realtà che viviamo quotidianamente nella scuola. Precariato che io stessa ho vissuto per dieci anni, arrivando quest’anno alla conferma in ruolo dopo il cosiddetto “concorso straordinario bis”, che ha costretto tutti i vincitori ad un ulteriore anno di precariato prima della definitiva immissione in ruolo.
Credo nella partecipazione e dedico la mia passione, competenza ed energia alla costruzione di una scuola italiana giusta, inclusiva che sia traino per una società migliore.

Lista XVI: personale ATA

Flavia Manzi

Sono nata nel 1960. Nel 1979 mi sono diplomata al liceo linguistico internazionale. La militanza politica inizia presto, nel 1974, nel partito di unità proletaria, poi nei movimenti studenteschi e femministi del ‘77.
Nell’83 approdo a Radio proletaria ed inizio anche a lavorare nelle cooperative delle mense autogestite, situazione dove lavoro e lotte contro il precariato ed il lavoro femminile garantito si intrecciano.
Nel 1991 arriva la prima chiamata dalla scuola come collaboratore scolastico. La stabilizzazione arriva dopo pochissimi anni e la prendo al volo, decidendo così di rimanere nel mondo della scuola, dove mi impegno, dal 2002 ad oggi come RSU ed RLS.
Nel 2011 entro in USB condividendone il progetto scuola ed in particolare la battaglia per i diritti del personale ATA e per l’internalizzazione dei lavoratori delle ditte di pulimento ex-LSU. Già candidata nel 2015 continuo la battaglia sugli obiettivi da raggiungere: aumento organico, buono pasto, stabilizzazione e formazione sono i punti qualificanti del progetto di USB che porto avanti ogni giorno nella mia attività.

Lista III: personale docente scuola secondaria di I grado

Marco Montanarella

Sono docente di Lettere nella scuola secondaria di primo grado, attualmente in servizio come neoimmesso in ruolo in Emilia-Romagna.
Ho partecipato da precario alle mobilitazioni contro la “Buona scuola”, per le stabilizzazioni e per l’aumento degli organici.
Dal 2017 sono militante dell’Unione Sindacale di Base e membro del coordinamento nazionale del settore scuola, dove proseguo il lavoro di lotta e mobilitazioni sui temi del precariato, del reclutamento e, in generale, delle vecchie e nuove difficoltà che vive il personale della scuola ogni giorno

Lista III: personale docente scuola secondaria di I grado

Claudia Urzì

Sono una docente di sostegno della scuola secondaria di primo grado, RSU e RLS presso l’IOS Angelo Musco di Catania, città dove ho sviluppato la mia crescita sindacale e politica. Lotto a difesa della scuola pubblica statale dal 2008, anno della devastante “riforma Gelmini” e nel 2009, con altre centinaia di colleghi, ho occupato per un anno il Provveditorato agli studi di Catania.
Sono parte attiva di vari comitati scuola. Nel 2015 è attiva nella protesta contro la legge 107, la cosiddetta “Buona Scuola”, a causa della quale molti colleghi sono stati esiliati in province lontane e mi sono sempre preoccupata di garantire loro la possibilità di ritornare nella provincia di origine dove risiedono le loro famiglie.
Negli ultimi anni, anche a seguito delle contingenze politiche internazionali, mi sto impegnando attivamente contro la militarizzazione nelle scuole e i PCTO nelle caserme.
Sono responsabile provinciale di USB PI Scuola Catania e membro del coordinamento nazionale USB Pubblico Impiego.

Lista IV: personale docente scuola primaria

Angela Verallo

Sono una docente di scuola primaria a tempo indeterminato, titolare presso l’Istituto Comprensivo Manzoni di Castellanza (Va). Ho vissuto, da precaria e in ruolo, tutti gli ordini di scuola: docente di spagnolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado, docente di musica nella secondaria di secondo grado. Entrata in ruolo nella scuola dell’infanzia, esperienza vissuta per due anni, da dieci anni sono docente nella scuola primaria. Vivere in prima persona tutti gli ordini di scuola mi ha consentito una conoscenza delle difficoltà, dei disagi, delle aspettative e delle fatiche del lavoro in ognuno di essi. Vivo i cambiamenti in atto nella scuola primaria, eccellenza a livello europeo, con la consapevolezza del declino di questa eccellenza e dello scarso rispetto nei confronti dei docenti del primo e più importante periodo dello sviluppo delle bambine e dei bambini e con la volontà di riportare la scuola primaria al centro dell’attenzione.
Svolgo l’attività di RSU ed RLS all’interno del suo istituto e sono membro del Coordinamento Regionale di Pubblico Impiego di USB Lombardia